Chi cerca trova


Alcune ore del mio lavoro sono impiegate nella ricerca di nuovi materiali. La tabella dei requisiti che seguo prevede che questi siano innanzi tutto adatti allo scopo , cioè che non siano troppo fragili e delicati, che siano inusuali, cioè non nati per l'utilizzo specifico in legatoria e, soprattutto che abbiano un'anima, una storia e una vita propria.
E' più probabile che io trovi materiali interessanti in ferramenta piuttosto che in cartotecnica, per capirci.
Poi esiste quell'immenso mondo che è internet dove ho scovato alcuni prodotti un po particolari,
che messi assieme hanno un grande significato.
La prima è Carta Alga.
E' una carta realizzata utilizzando le alghe che proliferano nella Laguna di Venezia danneggiando il suo fragile ecosistema E'una carta caratteristica per le sue particelle di alga visibili sulla superficie che, grazie alla clorofilla, fanno si che la carta diventi più bianca nel tempo.




La produzione di carta a partire dalle alghe permette di riciclare un materiale altrimenti inquinante e difficile da smaltire.
Allo stesso tempo si ottiene un risparmio di cellulosa che viene in parte sostituita e in parte riciclata con materiale di scarto. Una soluzione due volte vantaggiosa per l'ambiente.
La seconda è Carta o pelle di banano.
Le fibre di banana si trovano all'interno del grande tronco. Danno forza all'albero delle banane così da poter sostenere le pesanti banane.

Le fibre di banana sono forti e belle, e sono state utilizzate per migliaia di anni in tutte le isole orientali nella produzione e tessitura di corde.
Questi gli ingredienti principali e qualche altro piccolo dettaglio che rendono unica e personalissima la nuova collezione.
E' una collezione assolutamente a tiratura limitata, con materiali che stimolano i sensi, comunicativi al tatto e alla vista, mi ricordano ogni volta che li guardo i paesaggi tropicali, le spiagge, il mare, hanno un'impronta rustica ma ricercata. 
Vi presenterò due versioni di questo taccuino esotico, hippie, vegano, ecologico, eco-sostenibile. Potrete far vedere la vostra "disobbedienza" a chi vi vuole standardizzati sia che siate appassionati di scrittura che amiate disegnare.
Sarà un compagno di viaggio indispensabile e super appropriato per il vostro prossimo viaggio esotico.
Se invece siete come me e non potete permettervi il viaggio esotico ma "solo" un pomeriggio sui colli o al supermercato senza figli nello shop trovate sia il blocchetto per la lista della spesa che il quaderno dei buoni propositi.

Ti ricordo che è attiva la newsletter che ti evita il pericolo di "arrivare tardi" 
puoi iscriverti qui





Commenti

Post popolari in questo blog

ANDANDO PER MERCATI parte 1 WOMAN POWER

Riguardo tatuaggi ed emozioni

ANARCHIA ANTISOCIAL